Web Marketing Firenze
Specialista in marketing online. Contattami!
16th Apr 2013 | by: Riccardo Esposito


Palestra di webwriting: un titolo perfetto per una rubrica sul blog di Francesca. Quando l’ho letto il mio pensiero è andato subito agli anni passati in agenzia stampa, alle esperienze vissute e agli errori commessi.

Ma soprattutto ho pensato alla palestra vera e propria, e allo sport che pratico con passione da diversi anni: la Muay Thai. Ed ecco che il pensiero va alle similitudini, ai parallelismi tra la boxe thailandese e la mia attività di copywriter freelance. Non è un paragone forzato, ti assicuro che i punti in comune sono tanti. Te ne elenco un paio:

Tanti pericoli

La Muay Thai è conosciuta come “l’arte delle otto braccia” perché puoi usare pugni, gomiti, ginocchia e calci. Quindi il pericolo può arrivare in qualsiasi momento e da qualsiasi direzione.

La stessa cosa vale per la tua attività di freelance: non puoi sottovalutare un aspetto a favore di un altro. Devi curare il tuo brand, devi farti pubblicità, devi promuovere il tuo blog, devi essere presente sui social, devi lavorare… e lo devi fare bene, altrimenti incassi il colpo e vai al tappeto.

Devi osare

Praticare un’arte marziale vuol dire lavorare con il corpo e con la mente, vuol dire studiare l’avversario, parare i colpi ma, soprattutto, vuol dire agire. Non puoi lavorare sempre in difesa, devi piazzare i colpi.

Questo vale anche per la tua professione, perché arriva sempre il momento in cui devi consegnare il lavoro, devi proporre una soluzione, devi indicare un problema da risolvere: colpisci e guadagna punti.

I colpi si danno e si ricevono

Non esistono incontri unidirezionali, a meno che non ci sia una grand differenza tra gli atleti. Allo stesso modo nella tua esperienza di webwriter freelance non puoi contare solo sulle vittorie: i colpi li prendi, gli errori li fai.

Devi imparare a incassare e a rispondere subito, senza dare il tempo all’avversario di replicare.

Devi allenarti

Semplice, lineare, senza tante spiegazioni: se vuoi migliorare devi allenarti e devi allenarti con costanza, mettendoti in gioco, accettando sempre nuove sfide. Porta tutto questo nel mondo del webwriting freelance e avrai una sovrapposizione precisa.

Si conta fino a 10

Sei andato al tappeto, e non è una bella sensazione. I pugni in faccia fanno male, ma devi rialzanti e ricominciare a combattere.

Non è diverso dalla tua professionale. Hai peso un colpo più duro, uno di quelli che che ti scoraggiano e ti fanno pensare di mollare tutto. Non lo fare, conta fino a dieci e rialzati. C’è ancora da combattere.

Non sei solo

Molti pensano che gli sport da combattimento siano individuali. Sì, quando combatti sei solo. Ma dietro hai una squadra, hai un gruppo che ti sostiene.

E io quando lavoro sono solo con il mio compito, ma in rete ho tanti amici che possono rispondere alle mie domande, alle mie insicurezze, ai miei dubbi.

Ecco, questa è la mia palestra webwriting. Questo è il mio modo di allenarmi e di combattere. Tu invece?

2 Comments

  • Amina ha detto:

    Un manuale motivazionale, più che un post. Vero, i colpi si prendono e a volte sono belli tosti: al punto da farti accartocciare su te stesso, pensando che non ce la farai, che è tutto inutile, che è meglio lasciar perdere e volare basso. Fa bene sapere che anche ” chi ce l’ha fatta” ci è passato, fa bene sapere di non essere soli. L’unione fa la forza, e non è affatto passata di moda

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Twitta con me