Web Marketing Firenze
Specialista in marketing online. Contattami!
13th Dic 2011 | by: Checcao

Che strano mondo quello dei clienti dei web writer! Un po’ come nel mondo reale: trovi quello a cui va bene qualsiasi cosa e quello puntiglioso che vorrebbe la luna. C’è anche quello che due settimane fa mi ha pagato un post 4 euro e oggi mi ha proposto 2 euro per la stessa lunghezza. “Ma il contenuto è semplice”. Questa la motivazione. E che vorrebbe dire? Il contenuto semplice non esiste. Tutti gli argomenti sono facili e difficili allo stesso tempo. Dipende da chi scrive, dalle sue passioni, dai suoi interessi…

Niente è facile o difficile in assoluto. Io sono solitamente portata a scrivere di bambini, ecologia, moda, salute… ma solo perché scrivo più spesso articoli di queste categorie. Se cominciassi a scrivere di Assicurazioni, dopo un po’ sarei certamente ‘portata’ anche in quello. Ma è una cosa che non mi piace e non susciterà mai il mio interesse. Ci ho provato (ve l’ho detto), ma non sono proprio portata.

Bene, l’argomento in questione era: passeggini. Un argomento che per me dovrebbe essere semplice. E forse lo è. Ma che senso ha pagare la metà del pattuito? Non ha senso neppure chiederlo. Soprattutto dopo che mi ha fatto i complimenti per l’originalità del primo articolo. Ecco, con questo voglio dire che anche sul web, dove tutto sembra ‘virtuale’ in realtà si incontrano persone vere con i loro pregi e i loro difetti.

Come si dice noi: “Chi la vo’ cotta, chi la vo’ cruda…” è difficile accontentare tutti. E così ho deciso: non scendo sotto un certo prezzo. (Sottinteso: “se i contenuti sono semplici, scriveteveli da soli”). Non per essere sgarbata, ma andreste dal fornaio dicendo: “mezzo Kg di pane è semplice da fare, lo pago la metà”? Poveri voi… minimo (e dico minimo) vi rincorre il fornaio! Nel peggiore dei casi vi fa allontanare dai vigili urbani.

Insomma, cari clienti… anche i web writer lavorano e tanto ed è giusto che riscuotano quanto voluto. Perché non se li inventano i prezzi, ma sono relativi al tempo impiegato e alle risorse impiegate. Come tutti i professionisti. Dal fornaio all’architetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Twitta con me